I GIORNI DI ROMA. L'ETÀ DELL'ANGOSCIA DA COMMODO (180-192 D.C.) A DIOCLEZIANO (284-305 D.C.)

Data inizio
27 gennaio 2015

Data Fine
04 ottobre 2015

Musei Capitolini

La mostra, curata da Eugenio La Rocca, Claudio Parisi Presicce, Annalisa Lo Monaco, è il quarto appuntamento del ciclo I giorni di Roma. L’esposizione illustra i grandi cambiamenti che segnarono l’età compresa tra i regni di Commodo (180-192 d.C.) e quello di Diocleziano (284-305 d.C.) e racconta la diffusa crisi spirituale e religiosa che in un clima di ansia generalizzata portò a un abbandono delle religioni tradizionali e all'adesione sempre più massiccia al culto di divinità provenienti dall'Oriente: Iside, Cibele, Mithra, Sabazio. Oltre a loro, naturalmente, Cristo. L’ansia derivava da alcuni problemi concreti e materiali: guerre civili, crisi finanziarie ed economiche, carestie, epidemie (come quelle nel corso dei principati di Marco Aurelio e Gallieno) e la perenne pressione dei barbari ai confini. La mostra testimonia dunque lo sgretolarsi di un mondo attraverso il riflesso dell’arte.

Giorni mostra:
250

Visitatori:
321.298

 

MondoMostre Roma