VAN DYCK. RIFLESSI ITALIANI

Data inizio
19 febbraio 2004

Data Fine
20 giugno 2004

Palazzo Reale

La mostra, curata da Maria Grazia Bernardini, documenta l'influenza dell'arte italiana sulla pittura dell'artista fiammingo. Dopo il successo a Washington, Genova e Londra, la mostra riunisce 36 grandi capolavori: dai due ritratti della National Gallery di Washington alle opere delle National Gallery di Londra e di Dublino, del Prado di Madrid, della Gemaldegallerie di Berlino. Altre opere in mostra sono provenienti da Anversa, Strasburgo e Bruxelles, da Palazzo Corsini, dai Musei Capitolini e da Brera. Chicca dell’esposizione, il ritrovato capolavoro intitolato il Compianto su Cristo, frutto di un'operazione congiunta tra la sovrintendenza speciale per il Polo museale romano e il Nucleo tutela del patrimonio culturale dell'Arma dei carabinieri. L'opera, un olio su tela databile intorno al 1630 e scomparso dopo l'ultima guerra, rivela un indubbio influsso dell'arte italiana che l'artista amava in modo particolare.

Giorni mostra:
122

Visitatori:
102.788

 

MondoMostre Roma